Ad Imola si riaccendono i motori

da | Set 7, 2017 | F4 Italian

IMOLA – Dopo la lunga pausa estiva prosegue l’Italian F4 Championship powered by Abarth, nello storico circuito di Imola. Aldo Festante è deciso a riprendere al meglio il campionato, puntando come sempre al vertice della classifica. Dopo lo sfortunato weekend al Mugello il pilota Capuano ha intenzione di riscattarsi sul mitico tracciato Emiliano.

Il weekend di gara inizierà venerdì 8 e si concluderà domenica 10 settembre. Il tracciato si estende su una lunghezza di 4,909km, offrendo un’alternanza continua di curve veloci e passaggi tecnici, il che lo rende uno dei circuiti più amati dai piloti. A rendere le cose ancora più complicate potrebbero essere anche le avverse condizioni metereologiche previste per il weekend di gara, che comunque non scoraggiano il giovane pilota Aldo Festante, deciso a dare il massimo e a conquistare punti importanti per la classifica.

Aldo Festante: “Dopo una lunga pausa estiva rieccoci per ricominciare al meglio questo campionato! Imola è una tappa importante, una pista dove bisogna curare qualsiasi dettaglio per arrivare ad una performance di vertice, il meteo sembra non voler essere dalla nostra parte ma noi siamo pronti ad affrontare qualsiasi sfida!”

Programma del weekend:
Prima sessione di prove libere – Venerdì 8 (8:15)
Seconda sessione di prove libere  – Venerdì 8 (12:30)
Prima Sessione di qualifiche – Venerdì 8 (17:25)
Seconda Sessione di qualifiche- Venerdì 8 (17:45)
Gara 1 – Sabato 9 (12:05)
Gara 2 – Domenica 10 (8:15)
Gara 3 – Domenica 10 (17:00)

Le gare potranno essere seguite Live su Sportitalia (Canale 60 del digitale terrestre e canale 225 su Sky) e attraverso lo streaming live sul sito www.f4championship.com

CONTATTI

MANAGEMENT
MANAGER Vincenzo Festante
MAIL vincenzo.festante@automontreal.net
TEL +39 335 401346

PRESS
MANAGER Flamingo
MAIL press@aldofestante.com
WEB www.flamingo.agency

Privacy Policy   |   Copyright © 2017 Automontreal Group Srl P.IVA02791800614   |   Sviluppato da Flamingo

Share This